Toan Nguyen

Laureato all'ENSCI (Parigi) nel 1995, Toan Nguyen ha proseguito la sua formazione a Barcellona con Alberto Lievore, trasferendosi a Milano nel 1996, dove poco dopo ha assunto la direzione del dipartimento di design di Antonio Citterio, con il quale, per quasi dieci anni, doveva firmare linee per, tra gli altri, Axor-Hansgrohe, B&B Italia, Flos, Iittala, Kartell, Technogym e Vitra. Nel 2009 ha fondato il proprio studio a Milano, per poi avviare una serie di collaborazioni di successo con diversi marchi importanti nel settore dell'industria e dell'artigianato di qualità in Europa, Nord America e Asia, su mobili, illuminazione, ceramiche, oltre che su prodotti tecnologici.
Per Toan Nguyen il design è una disciplina intimamente legata all'oggetto, nel senso tradizionale del termine. Viene data priorità alle relazioni fisiche con gli utenti – a loro seduti, lavati, illuminati, ecc. Mostrando un senso immediato per un utilizzo significativo, la precedenza è accordata a forme intelligibili e processi di produzione ottimizzati, senza tuttavia trascurare la sensualità dei materiali e l’impatto emotivo dell'oggetto.
L'individualità creativa di Toan Nguyen è stata riconosciuta dai marchi di punta del design contemporaneo come Busnelli, Dedon, Laufen, Fendi Casa, Coalesse, Studio TK, Vibia, Viccarbe, Walter Knoll, Lema, tra gli altri, un numero considerevole le cui creazioni sono state premiate premi internazionali.